Da me a te: Tutto il cielo, tutte le stelle e tutte le patatine di Loredana Falcone.

“La cucina è amore.
In ogni piatto, la scelta degli ingredienti, la risolutezza o la delicatezza dei gesti, compongono una sinfonia che parla al cuore attraverso il palato.”

Titolo: Da me a te: Tutto il cielo, tutte le stelle e tutte le patatine di Loredana Falcone.
Uscito: Il 30 marzo 2021.
Pagine: 142
Editore: Edizioni Il Vento Antico.
Trama: “Raccontarsi, raccontare le proprie radici attraverso le ricette che hanno nutrito generazioni passando da madre a figlia, da nonna a nipote. In un ideale dialogo con la figlia, l’autrice ha infuso nelle ricette della più tradizionale cucina italiana un ingrediente fondamentale: il ricordo. Un viaggio ricco di aneddoti familiari che richiamano un modo di essere famiglia che rischia di perdersi a causa di un tempo sempre più tiranno. In questo volume a parlare è l’affetto, la voglia di trovarsi insieme a “pasticciare” tra i fornelli, a sporcarsi di farina e di sugo, a spiare il borbottio della salsa sul fuoco mentre la memoria passa da una all’altra. Da me a te.”


Ringrazio terlizzibooks per la copia digitale.


Recensione: “Iniziare questa lettura, è stata un’avventura davvero curiosa e divertente.
E in questo momento ho davvero bisogno di sorridere un po’, non essendo un bel periodo per me.
Una lettura divertente perché mi ha fatto ricordate momenti legati alla cucina e al cucinare, un avventura perché è un viaggio culinario all’interno di un rapporto madre e figlia che si tramanda da generazioni.
Mi spiegherò meglio, l’autrice con questo breve libro, tramanda le ricette a sua figlia, che a sua volta le sono state donate da sua madre e così via e lo fa con un contorno di storia, amore e affetto.
Creando un mix di ingredienti perfetti, per un libro ben riuscito.
Mai noioso e sempre scorrevole e interessante.
.
Mi ha fatto sorridere perché dovete sapere, che io odio cucinare.
Si, proprio così, avete letto bene.
Odio cucinare con tutta me stessa, ma amo mangiare però 😛
E proseguendo con la lettura, mi sono resa conto che 1) non ce la farei mai a cucinare tutte queste ricette.
Non solo perché sono difficili per me.
2) ma perché non avrei per niente voglia. Sono un po’ pigra, ecco.
3) sarei pericolosa in cucina, soprattutto se provassi a cimentarmi nella ricetta delle penne con la vodka.
Del tipo, “aspetta che chiamo in maniera preventiva i vigili del fuoco, non si sa mai” 😛
.
Ma questo libro è perfetto per chi ama cucinare e scoprire nuove ricette.
Perché l’autrice racconta le ricette in modo del tutto nuovo e diverso dai soliti ricettai, perché accompagna le ricette con ricordi di sua madre, nonna e momenti passati con la figlia o tutti in famiglia.
In mezzo alle ricette nero su bianco, potete trovare l’amore di un genitore per la figlia e che lo esprime attraverso il tempo, l’impegno e l’amore che ci mette nel preparare un nuovo piatto.
E’ una lettura interessante e che fa venire l’acquolina in bocca.
Se siete alla ricerca di ricette nuove, qua potreste sicuramente trovarne alcune e chissà, magari siete in grado di ricrearle.
Nel mio caso, le farò cucinare da altri 😛
.
Ovviamente è una lettura che consiglio.
Voto: 5/5.”

Precedente Uscite di maggio 2021 (seconda parte!). Successivo Segnalazione! Tra le tue sgrinfie di Giuseppe Benassi.