Crea sito
In Libro/ Recensioni

La mano scarlatta di Cassandra Clare e Wesley Chu.

Titolo: La mano scarlatta di Cassandra Clare e Wesley Chu.
Titolo originale: The Red Scrolls of Magic.
Pagine: 319.
Editore: Mondadori.
Collana: Chrysalide.
Trama: “Tutto ciò che desiderava Magnus Bane era una vacanza. Un sontuoso e romantico viaggio per tutta Europa insieme ad Alec Lightwood, lo Shadowhunter che, contro ogni previsione, è diventato finalmente il suo compagno. All’affascinante ed enigmatico stregone non sembra di chiedere poi molto. Ma a pochi giorni dal loro arrivo a Parigi, la coppia viene raggiunta da una vecchia amica che porta loro notizie inquietanti. A quanto pare un culto demoniaco chiamato La Mano Scarlatta sta seminando il caos in tutto il mondo. Un culto che, da quel che si dice in giro, è stato Magnus stesso a fondare, tantissimi anni prima, per scherzo. Ora però ha un nuovo leader, che l’ha trasformato completamente e che sta compiendo una massiccia opera di reclutamento. A questo punto, Magnus e Alec sono costretti a scapicollarsi da una parte all’altra dell’Europa per scovare La Mano Scarlatta e il suo capo, sfuggente a dir poco, prima che possano causare ulteriori, e irreparabili, danni. Via via che la loro ricerca di risposte diventerà sempre più pressante, saranno costretti a fidarsi l’uno dell’altro più di quanto non abbiano mai fatto prima, anche se ciò significherà rivelare i loro segreti più nascosti.”

Recensione: “Iniziare un nuovo romanzo della saga di Shadowhunters, è come tornare a casa dopo un lungo viaggio.
Avete presente quelle sensazione di essere stati a lungo lontani dalla vostra città, dalle vostre vie e dalle persone che amate?
Ecco, aprire “La mano scarlatta” è come aprire la porta di casa propria dopo tanto tempo.
Sono particolarmente legata ai personaggi di The Mortal Instruments e ritrovare Magnus e Alec finalmente protagonisti di una loro personale trilogia, mi rende davvero felice.
I nostri amati Malec tra una vacanza e una missione in giro per l’Europa, si scopriranno man mano e impareranno finalmente a conoscersi completamente e ad innamorarsi sempre di più.
Non ci saranno più segreti tra loro, più nessuna barriera.
La storia è ambientata dopo la fine di Città di vetro, quindi la loro storia è agli inizi e tra attacchi di demoni, un culto pericoloso che sta mietendo vittime e accuse infondate contro Magnus.
Alec e Magnus si ritroveranno a doversi divedere tra i piaceri delle città ai combattimenti all’ultimo sangue.
Troverete un Magnus più vulnerabile, come non si era mai visto.
Un Magnus diviso tra il suo cuore, il suo amore e la sua fiducia verso Alec, e tra le sue peggiori paure, insicurezze e timori di non essere accettato completamente per il suo essere uno Stregone.
Ma Alec lo Shadowhunters coraggioso che ha dichiarato il suo amore per lo Stregone davanti a tutto il Conclave, combatte con i denti e le unghie per proteggere Magnus e dimostrargli il suo amore e la sua lealtà.
Riusciranno a scoprire chi c’è dietro a questo culto la mano scarlatta?
Riusciranno a capire chi vuole incastrare Magnus e chi lo vuole morto?
Riusciranno a far tutto solo con le loro forze e l’aiuto degli altri Nascosti, tenendo gli Shadowhunters all’oscuro?
Una lettura scorrevole, veloce, piena di colpi di scena che terranno il lettore con il fiato sospeso.
Tra sospiri di felicità e ansia.
Cassandra Clare riesce sempre a tessere pezzi di puzzle nuovi e mai ripetitivi che vanno ad arricchire questa fantastica storia che spero non finisca mai.
In questo romanzo siamo completamente immersi nel mondo dei Nascosti, dove sono i protagonisti indiscussi mentre gli Shadowhunters sono di comparsa quasi.
Vediamo attraverso gli occhi di Alec il mondo dei Nascosti, il loro modo di vivere e litigare tra di loro.
E vediamo anche come Alec percepisce il mondo dei Mondani.
Finalmente sono stati introdotti anche gli Istituti Italiani, in questo caso a Roma.
Anche se la storia è ambienta anche a Venezia tra le altre cose.
Troviamo un Magnus e Alec più maturi, più adulti.
Troviamo un Magnus e Alec che si aprono completamente l’un l’altro, che non hanno più segreti.
La loro fiducia è aumentata, il loro rapporto si è consolidato ancora di più.
Ho amato leggere delle loro avventure e di leggere anche di Helen e Aline.
Comunque, vorrei un amore come quello tra Magnus e Alec, hanno una fiducia, un rispetto, un amore verso l’altro incredibile.
Si accettano nelle loro diversità e si difendono sempre.
Vorrei un uomo come Magnus o Alec.”
Scritta il 23 luglio 2019.
Voto: 5/5.