Shadow Me di Tahereh Mafi.

“Ho la mia stanza ora, una stanza piccola, ma una mia stanza con una finestra e una vista degli impianti di ventilazione industriali. Ho una scrivania. Un letto. Un semplice armadio. Devo ancora condividere il bagno con alcuni degli altri ragazzi, ma non posso lamentarmi.
Una stanza privata è un lusso che non avevo da un po’di tempo. È bello avere un posto alla fine della giornata in cui restare solo con i miei pensieri.
Un posto in cui togliermi la faccia felice che mi costringo a indossare anche quando ho avuto una giornata di merda. Ne sono grato. Sono sfinito, sovraffaticato e stressato, ma ne sono grato.”

Titolo: Shadow Me (4.5) di Tahereh Mafi.
Pagine: 69.
Editore: HarperCollins.
Trama: “Fan favorite character Kenji Kishimoto narrates this gripping companion novella to Tahereh Mafi’s New York Times bestselling Shatter Me series, set during the explosive events in Restore Me!
Juliette is still reeling from Warner’s betrayal, and Kenji is trying to balance his friendship with her with his responsibilities as a leader of the resistance against the Reestablishment. Things get even more interesting when an unexpected person from Omega Point’s past surfaces.
The ending of Restore Me left readers gasping, and this novella full of Kenji’s signature sass and big heart is the perfect story to tide fans over until Defy Me, the shocking fifth book in the Shatter Me serie”

“Ma questo, questo sfoggio di cattiveria, non da J, significa che sta soffrendo molto di più di quanto pensassi. Più di quanto immaginassi. Come se il dolore l’avesse sfigurata. Io lo so bene. La conosco.
Warner potrebbe uccidermi se lo venisse a sapere, ma la verità è che io conosco Juliette meglio di chiunque altro. Meglio di lui.
La matematica non è un’opinione: J ed io siamo legati da più tempo.
Abbiamo superato più merda insieme. Abbiamo avuto più tempo per parlare di cose serie.
È la mia migliore amica.”

Recensione: “Poter entrare finalmente nella mente e nei pensieri di Kenji con questa novella a lui dedicata, è una cosa meravigliosa.
Kenji è uno dei personaggi più amati del fandom, è ovviamente ci sono tutte le ragioni per amarlo.
Proseguendo con la saga, mi sono man mano resa conto che Kenji è il personaggio con cui mi sento più in sintonia.
Quello che sento più vicino, perché siamo molto simili.
Entrambi siamo troppo buoni, entrambi ci teniamo agli altri, forse a volte anche troppo.
E questo nostro tenere troppo alle altre persone, al preoccuparci, al sentire così tanto le emozioni, a volte ci fa soffrire.
Quindi è stata inevitabile la mia gioia, quando scoprii dell’uscita di questa novella.
Va ad inserirsi verso la fine di Restore Me e possiamo vedere alcuni momenti narrati da Juliette e Warner in Restore Me, dal suo punto di vista.
Non solo, con scene inedite di momenti privati di lui.
Si nota sempre di più come si stia legano a Warner e sarei davvero felice, nei prossimi romanzi, di vederli proprio amici amici.
Secondo me Kenji con i suoi modi e gesti gentili, sta penetrando la corazza di Warner, come ha fatto Juliette.
Come sempre adoro l’amicizia tra Kenji e Juliette, una delle più belle della serie.
Questa novella va anche a rispondere a delle domande che il lettore si è posto alla fine di Restore Me e allo stesso tempo crea altre domande, in attesa di ricevere risposta in Defy Me.
Lettura scorrevole e piacevole.
Voto: 5/5.”

“Sta urlando.
Sta solo urlando parole, penso. Sono solo parole. Ma sta urlando, con tutto il fiato che ha nei polmoni, con un dolore che può sembrare esagerato, ma che sta causando devastazioni che non ho mai creduto possibili. È come se fosse semplicemente… implosa.”

Novella tradotta da: http://thebookswewantoread.altervista.org/
Che ringrazio tantissimo!
Passate da loro, mi raccomando!

Precedente Un momento fa, forse di Giovanni Ardemagni. Successivo Le black holes di Borja Gonzalez.