Un viaggio tra le montagne. Chamois e Cervinia. (Parte 2)

Una volta arrivati sopra, davanti a voi troverete un bellissimo posto, Chamois appunto.
Belle casette di legno tipiche di montagna, un bellissimo paesaggio, una vista mozzafiato dei monti e per dirlo io che odio la montagna!
Dei giochi per bambini e andando avanti vi troverete davanti a due scelte per andare al lago:
-O prendere la funivia ed è un altro biglietto.
-O fate il piccolo percorso di trenta minuti per salire e raggiungere così il lago.

In questo caso abbiamo fatto subito il percorso, ovviamente vi consiglio di andare con abiti comodi e di non fare come me che non mi aspettavo il percorso da percorrere e avevo i jeans lunghi. Molto scomodi, davvero.
Verrete ripagati da una bellissima vista, ma ovviamente è faticoso.
Sul percorso troverete anche tavoli da pic-nic se preferite fermarvi a mangiare prima di arrivare al lago.

Essendo in montagna ci sono molti sassi, rametti ecc… ma è normale. Io non avevo un’idea chiara in testa, adesso sicuramente si.


Io mi fermavo tipo ogni cinque secondi, perché scivolavo, ma questo è un altro discorso.
Sono io che inciampo ogni due secondi :’D

Il Lago è semplicemente bellissimo, faceva caldo ma non troppo, si stava davvero bene.
Certo, il sole in montagna picchia forte e infatti mi sono scottata, ma era arieggiato e si respirava.
Poi io e la mia migliore amica abbiamo avuto la brillante idea di fare il ritorno tutto con il percorso a piedi, invece di andare in funivia e non vi dico le risate.
Un percorso di un’ora e mezza, ci abbiamo messo tipo 3 ore e vi giuro ad un certo punto non ce la facevo più.
Vi capita mai di avere la sensazione di essere finiti in un loop continuo?
Ecco, avevo la sensazione di essere finita in un loop infernale.

Durante il percorso, una parte si trova in mezzo al paesino e potete trovare delle belle casette e anche un negozietto molto interessante e particolare.
Veramente fornito, ma leggermente caro per certi versi.
Io ho solamente preso delle cartoline ricordo per me e altre da spedire.
Volevo prendere una calamita, ma ve lo devo dire, sono molto care.

Sicuramente, se siete amanti della montagna non avrete nessun problema a fare il percorso.
Sicuramente vi piacerà e andrete anche più veloci di come siamo andati noi, perché saprete già com’è un percorso in montagna.
La vista è veramente bellissima, non posso certo dire il contrario.

Una volta scesi sicuramente sarete soddisfatti del vostro percorso e di avercela fatta.
Vi consiglio di avere le scarpe adatte, non scarpe da ginnastica normali, ma quelle da montagna.
Io sono scivolata parecchie volte e ho ancora male al piede adesso, per non aver avuto le scarpe
giuste. (lunga storia).

In seguito, abbiamo fatto proprio un toccata e fuga a Cervinia.
Siamo scesi troppo tardi dal sentiero, quindi di conseguenza a Cervinia ci siamo stati pochissimo.
Il tempo di visitare un po’ il centro e mangiare un dessert veloce veloce.

Statua di Mike Bongiorno.

Anche qui, vi consiglio le cartoline.
Per quanto riguarda il resto sono molto cari.
Io capisco che è zona dove vengono girati anche film, però questo non da loro il diritto di vedere mini palle di neve a 7 o 10 euro.
Vi faccio immaginare quelle più grandi.
Sicuramente il negozio che ho visitato è ben fornito, ottime calamite e souvenir.
Ma per le mie tasche molto cari.


Spero che vi siano piaciuti questi due articoli, e che vi possano servire in qualche modo.

.

Precedente Inuyasha di Rumiko Takahashi. Successivo La leggenda di Sleepy Hollow di Washington Irving. Illustrato da Diana D. Gallese.