Unforgiven di Lauren Kate.


Titolo: Unforgiven (#5) di Lauren Kate.
Titolo originale: Unforgiven.
Pagine: 415.
Editore: Rizzoli,
Collana: Rizzoli narrativa.
Trama: “Sono trascorsi secoli da quando l’angelo caduto Cam ha detto addio a Lilith, strappandole il cuore, ma ancora non riesce a dimenticarla. Invidioso dell’amore perfetto di Daniel e Lucinda, decide di ritrovarla, ovunque sia. Così stringe un patto con Lucifero: ha quindici giorni per riconquistare l’unica ragazza che abbia mai amato davvero. Se ci riuscirà, potranno vivere insieme, liberi; ma se non dovesse farcela, Cam rimarrà nell’Inferno per sempre, dove lo aspetta un posto speciale. È cominciato il conto alla rovescia: il più oscuro e ambivalente tra gli angeli ci apre finalmente il suo cuore tormentato, mentre lotta contro il tempo.”








Recensione: “Dopo aver sentito pareri contrastanti su questo quinto romanzo, che poi in realtà è uno spin-off della saga principale. Posso dire di averlo apprezzato davvero molto.
Personalmente non ho mai odiato Cam, sono sempre stata Team Daniel ovviamente, ma ho sempre apprezzato anche Cam.
In questo romanzo davvero scorrevole, ritroviamo la storia qualche tempo dopo la fine di Rapture, Daniel e Lucinda mancano a tutti, anche se sanno che loro stanno vivendo la loro ultima vita insieme e felici, oppure l’hanno già vissuta.
Ammetto che non ho ben capito esattamente in che arco temporale del futuro è ambientato.
Quando Cam scopre che la sua Lilith non è in Paradiso ma all’Inferno, andrà da Lucifero in persona a chiedere spiegazione.
La verità è terribile, la sua Lilith vive continui inferni diversi da tremila anni.
Ogni Inferno è nuovo e diverso, lei ogni volta perde i ricordi, ma la sua anima ricorda e porta dentro di se le sofferenze. Sia della sua vita che di tutti gli Inferni.
Ma perché Lilith è finita all’inferno? Questo si chiede Cam e il lettore durante la lettura del romanzo.
Com’è possibile che la dolce Lilith sia finita in quel posto per l’eternità?
Ma soprattutto, quando scopri che la persona che non hai mai smesso di amare, nonostante siano passati tremila anni, è finita in un posto del genere.
Cosa sei disposto a fare per salvarla?
Cosa sei disposto a sacrificare per amore?
In un vortice di emozioni, rivelazioni, scoperte e con il diavolo che gioca sporco, perfino per essere lui.
Riuscirà Cam in due settimane a farsi riamare da Lilith?
Riuscirà a dirle la verità stavolta?
Riuscirà a farsi perdonare da lei?
Non vi resta che leggerlo per scoprirlo.
Personalmente ho apprezzato molto di più la Lilith nell’Inferno/vita in cui ci viene mostrato/a, che la Lilith del passato, di quando era in vita.
Ha fatto scelte discutibili e di cui può incolpare solo se stessa e non di certo Cam.
Anche se ovviamente c’è sempre stato lo zampino di Lucifero dietro.
L’unica nota negativa è il tempo, due settimane sono troppo poche secondo me.
All’inizio risultava essere troppo insistente e strano nei suoi confronti, e posso anche capire la diffidenza iniziale di Lilith, apparte le sofferenze che la sua anima ricordava anche quando la sua memoria non era in grado di farlo.
Ho apprezzato il percorso di Cam, il suo migliorare sempre di più.
La fine mi è piaciuta, ma non ho ben capito una cosa che non vi dico per non fare spoiler.”
Scritta il 23 aprile 2019.
Voto: 4/5.

Precedente Uscite settembre 2020 (prima parte). Successivo Anteprima di Cuori arcani di Melissa Panarello.