Uscite di maggio 2021 (parte prima).

Titolo: Il ritratto di Dorian Gray di Oscar Wilde.
Uscita: L’11 maggio 2021.
Pagine: 276.
Editore: Mondadori.
Collana: Oscar Classici Cult. Oscar Mondadori Vault.
Trama: “«Ci ho messo molto di me. Basil Hallward è come ritengo di essere; Lord Henry è come il mondo ritiene che io sia; Dorian è come vorrei essere – in altri tempi, forse». “Il ritratto di Dorian Gray” è forse l’opera in cui Oscar Wilde si è maggiormente riconosciuto. La storia è quella di un bellissimo giovane, Dorian Gray, che riesce a conservare intatte gioventù e avvenenza, nonostante le dissolutezze cui si abbandona: è infatti un suo ritratto, tenuto nascosto, a invecchiare al suo posto. Accolto dalla critica vittoriana con scandalo e furiose polemiche, il romanzo costituisce una sorta di manifesto del decadentismo europeo, e ancora di più una summa della “filosofia” wildiana. Non c’è solo la ricerca della sensazione intensa e rara, la fede nel piacere come unica guida e nella supremazia dell’artista su ogni convenzione. L’esule irlandese Wilde – «figlio di una patriota, dileggiato dalla grettezza di un popolo che mai lo adottò, e anzi, lo mise alla berlina, lo condannò ai lavori forzati, lo bandì», come scrive Enrico Terrinoni nell’introduzione – critica la società, quella britannica in particolare, dal punto di vista estetico, morale e sociale, e la pone come esempio non da imitare ma da rifuggire. La sua è prima di tutto la battaglia dello spirito e dell’immaginazione contro l’etica utilitaristica. L’estetismo esasperato del “Ritratto di Dorian Gray”, con la sua lingua raffinata – e affilata – ai limiti dell’artificio, è solo una superficie: quando parla di arte, di musica, di letteratura, infatti, Oscar Wilde sta parlando di politica, sta parlando di come cambiare il mondo. In nome di quei valori di bellezza, cultura, umanità, che ha incarnato e difeso con la propria esistenza “vissuta come un’opera d’arte”.”

Titolo: 1984 di George Orwell.
Uscita: L’11 maggio 2021.
Pagine: 224.
Editore: Mondadori.
Collana: Oscar Ink. Oscar Mondadori Vault.
Trama: “1984. La società è governata dall’infallibile e onnisciente Grande Fratello. Non c’è legge scritta e niente, apparentemente, è proibito. Tranne divertirsi. Tranne pensare. Tranne amare. Solo Winston e Julia lottano disperatamente per conservare un granello di umanità… Il capostipite dei romanzi distopici, un racconto che ha segnato la nostra epoca”. (Nesti Fido)”



Titolo: Amare un libertino (#6) di Julia Quinn.
Uscita: Il 18 maggio 2021.
Pagine: 360.
Editore: Mondadori.
Collana: Oscar Bestsellers.
Trama: “Dopo anni di dissolutezze, il noto libertino Michael Stirling ha deciso di cambiare vita: è bastata un’occhiata a Francesca Bridgerton per farlo innamorare come non avrebbe mai creduto possibile. Peccato che Francesca stesse per sposarsi… Tutto ciò è avvenuto tempo fa. Ora Michael ha ottenuto il suo titolo e Francesca è libera, ma continua a vederlo solo come un caro amico. Fino a quando non si ritrova, quasi casualmente, tra le sue braccia appassionate.”


Titolo: Nessun dove di Neil Gaiman e illustrato da Chris Riddell.
Uscita: Il 4 maggio 2021.
Pagine: 456.
Editore: Mondadori.
Collana: Oscar Fantastica. Oscar Mondadori Vault.
Trama: “Richard Mayhew è un giovane uomo d’affari londinese, una persona di buon cuore e dalla vita prevedibile che si districa quotidianamente tra i capricci dell’ambiziosa fidanzata Jessica e le pretese del suo capo. Ma tutto cambia quando, per strada, si imbatte in una ragazza ferita e decide di aiutarla portandola a casa con sé. Un atto di gentilezza, che lo catapulterà in un mondo fantasmagorico di cui mai avrebbe sognato l’esistenza. Perché sotto le affollate strade di Londra si cela una città parallela popolata di mostri e di santi, di assassini e di angeli, cavalieri in armatura e pallide fanciulle vestite di velluto: le persone che sono precipitate nelle fenditure del mondo. Ora Richard è uno di loro, e deve imparare a cavarsela in quell’universo di ombre e fantasmi che gli appare insieme stranamente familiare e assolutamente bizzarro. Un insolito destino lo attende laggiù…”

Titolo: Class di Francesco Pacifico.
Uscita: Il 4 maggio 2021.
Pagine: 288.
Editore: Mondadori.
Collana: Oscar 451. Oscar Mondadori Vault.
Trama: “Ludovica e Lorenzo sono giovani e belli. Lei gestisce con la famiglia una pretenziosa libreria nel quartiere Trieste, zona storica della borghesia romana. Lui, dottorando poco convinto in filosofia della scienza, si considera un filmmaker e, passati i trenta, decide che ha ancora tempo per diventare regista. E per riuscirci si trasferisce un anno a New York. Ludovica lo segue. A New York i due entrano in contatto con un microcosmo di italiani con ambizioni artistiche e solidi patrimoni di famiglia. Finché un commento innocente semina il dubbio nella mente di Ludovica: e se suo marito non avesse talento? Uscito nel 2014 e qui presentato nella sua terza versione (dopo quella in inglese), “Class” salda la tradizione del romanzo borghese ottocentesco agli sviluppi e alle sperimentazioni dei più importanti autori internazionali contemporanei, quali Jonathan Franzen e David Foster Wallace, per mettere in scena il dramma di una generazione.”

Titolo: Effetto cumulativo di Darren Hardy.
Uscita: Il 18 maggio 2021.
Pagine: 180.
Editore: Mondadori.
Collana: Oscar Bestsellers Life. Oscar Mondadori Vault.
Trama: “Effetto cumulativo ha già cambiato la vita di oltre un milione di persone nel mondo: queste pagine contengono infatti tutte le indicazioni che hanno permesso di ottenere risultati fenomenali nel business, nelle relazioni, nella realizzazione personale.

Con linguaggio semplice e consigli pratici, e anche grazie ai numerosi esempi concreti, Darren Hardy mostra l’importanza del fattore cumulativo: la strategia per ottenere grandissimi benefici da piccole azioni apparentemente insignificanti.

Seguendo i suoi suggerimenti e il suo programma in sei passi, potrai apportare cambiamenti duraturi alla tua esistenza: il segreto è prestare attenzione con piena consapevolezza alle più piccole decisioni e al loro effetto, e assumertene appieno la responsabilità. Sarà così facile moltiplicare i risultati, tenere traccia dei progressi, raggiungere gli obiettivi: Effetto cumulativo ti insegnerà a creare davvero la vita straordinaria che hai sempre desiderato.”

Titolo: Klara e il Sole di Kazuo Ishiguro.
Uscita: L’11 maggio 2021.
Pagine:
Editore: Einaudi.
Trama; “Seduta in vetrina sotto i raggi gentili del Sole, Klara osserva il mondo di fuori e aspetta di essere acquistata e portata a casa. Promette di dedicare tutti i suoi straordinari talenti di androide B2 al piccolo amico che la sceglierà. Gli terrà compagnia, lo proteggerà dalla malattia e dalla tristezza, e affronterà per lui l’insidia più grande: imparare tutte le mille stanze del suo cuore umano. Dalla vetrina del suo negozio, Klara osserva trepidante il fuori e le meraviglie che contiene: il disegno del Sole sulle cose e l’alto Palazzo RPO dietro cui ogni sera lo vede sparire, i passanti tutti diversi, Mendicante e il suo cane, i bambini che la guardano dal vetro, con le loro allegrie e le loro tristezze. Ogni cosa la affascina, tutto la sorprende. La sua voce, così ingenua ed empatica, schiva e curiosa quanto quella di un animale da compagnia, appartiene in realtà a un robot umanoide di generazione B2 ad alimentazione solare: Klara è un modello piuttosto sofisticato di Amico Artificiale, in attesa, come la sua amica Rosa e il suo amico Rex, e tutti gli altri AA del negozio, del piccolo umano che la sceglierà. A sceglierla è la quattordicenne Josie. E fin dalla sua prima visita al negozio, nonostante l’ammonimento di Direttrice sulla volubilità dei bambini, Klara sente di appartenerle, e per sempre. Josie è una ragazzina vivace e sensibile, ma afflitta da un male oscuro che minaccia di compromettere le sue prospettive future. Per lei Klara è pronta ad affrontare la brusca autorevolezza di una madre cupa e indecifrabile, l’ostilità spiccia di Domestica Melania e gli scherzi cattivi dei compagni speciali che frequentano con Josie gli «incontri di interazione», e che mal sopportano i diversi. Quando la malattia di Josie colpisce più duramente, Klara sa che cosa fare: deve trovare colui da cui ogni nutrimento discende e intercedere per la sua protetta, anche a costo di qualche sacrificio; deve impegnarcisi anima e corpo, come se anima e corpo avesse. Nel primo romanzo dopo il conferimento del Premio Nobel per la Letteratura, Ishiguro torna ai temi esplorati in “Non lasciarmi” per offrirci una nuova meditazione sul valore dell’amore e del sacrificio e sulla complessità del cuore umano, composito e sfaccettato come i riquadri in cui si fraziona la vista dell’androide Klara.”

Titolo: Bugiarde si diventa di Felicia Kingsley.
Uscita: Il 3 maggio 2021.
Pagine: 416.
Editore: Newton Compton Editori.
Trama: “Capodanno è tempo di bilanci e Charlotte Taylor è davanti al fallimento totale della propria vita. Lavoro? Un disastro. Amore? Meglio non parlarne. Autostima? Questa sconosciuta. E un risultato del genere è il frutto di anni dissoluti? Macché, esattamente il contrario! E così, alla soglia dei trent’anni, Charlotte è stanca di essere sempre “quella brava” e, anche per una notte sola, le piacerebbe poter essere qualcun’altra. Complice la sua migliore amica, l’ereditiera più famosa di Londra, Charlotte riesce a intrufolarsi, sotto il falso nome di Bea Beaufort, a un party esclusivo, frequentato da celebrità, tra cui Royce DeShawn, stella in ascesa del cinema. Finalmente una serata indimenticabile, anche grazie a un eccitante e imbarazzante incontro con un affascinante sconosciuto in momento e luogo inopportuni. Quella che però doveva essere l’innocente bugia di una sera si trasforma in un ciclone che la travolge: la stampa la indica come nuova fiamma di Royce, il cui staff non sembra proprio interessato a smentire le insinuazioni che stanno facendo il giro del mondo. Tutt’altro! Charlotte si ritrova così a vestire i panni di Bea Beaufort, e tra una gaffe e l’altra è ricomparso, a complicare ulteriormente le cose, l’affascinante sconosciuto incontrato a Capodanno. Una bugia tira l’altra e quello che era iniziato come un gioco divertente potrebbe presto trasformarsi in un autentico cataclisma…”

Titolo: Vieni via con me di Francesca Redolfi.
Uscita: Il 10 maggio 2021.
Pagine: 380.
Editore: More Stories.
Trama: “Cloe ha un solo obiettivo nella vita: finire l’università e diventare, un giorno, un’insegnante. Finché non accade l’imprevisto.
Sua madre viene licenziata e lei, costretta dalle circostanze, si trova a dover lavorare come cameriera. Così, in un freddo giorno di primavera, s’imbatte nell’insegna del Dandelion, un ristorante di prestigio collocato in un’antica villa appena fuori città.
Con l’aiuto di Enzo, il proprietario del Dandelion, Cloe impara a fare la cameriera e ad amare questo mestiere. E forse anche quell’enigmatico capo con gli occhi scuri.
Ma con il passare dei giorni, tra delizie di canapè e creme ganache, cioccolato grezzo e stelle di carambole, e accompagnata dall’aroma fruttato, speziato e legnoso di vini e liquori pregiati, Cloe si rende conto che dietro quella villa del Settecento si celano fitti misteri.

Cosa ci sarà mai nella vecchia cantina, dove Enzo le impedisce tassativamente di andare? E cosa si nasconde dietro la forte rivalità tra il Dandelion e il suo principale concorrente, il Solari?
Per scoprirlo, Cloe dovrà scavare tra taciuti segreti di famiglia. E capire anche che a volte la cucina assomiglia all’amore, più di quanto non si creda.

ROMANZO AUTOCONCLUSIVO”

Titolo: Il grido della rosa di Alice Basso.
Uscita: Il 20 maggio 2021.
Pagine: 304.
Editore: Garzanti.
Trama: “Torino, 1935. Mancano poche settimane all’uscita del nuovo numero della rivista di gialli «Saturnalia». Anita è intenta a dattilografare con grande attenzione: ormai ama il suo lavoro, e non solo perché Sebastiano Satta Ascona, che le detta la traduzione di racconti americani pieni di sparatorie e frasi a effetto, è vicino a lei. Molto vicino a lei. Alla sua scrivania Anita è ancora più concentrata del solito, ancora più immersa in quelle storie, perché questa volta le protagoniste sono donne: donne detective, belle e affascinanti, certo, ma soprattutto brave quanto i colleghi maschi. Ad Anita sembra un sogno. A lei, che mal sopporta le restrizioni del regime fascista. A lei, che ha rimandato il matrimonio per lavorare. A lei, che legge libri proibiti che parlano di indipendenza, libertà e uguaglianza. A lei, che sa che quello che accade tra le pagine non può accadere nella realtà. Nella realtà, ben poche sono le donne libere e che non hanno niente da temere: il regime si fregia di onorarle, di proteggere persino ragazze madri e prostitute, ma basta poco per accorgersi che a contare veramente sono sempre e solo i maschi, siano uomini adulti o bambini, futuri soldati dell’Impero. E così, quando Gioia, una ragazza madre, viene trovata morta presso la villa dei genitori affidatari di suo figlio, per tutti si tratta solo di un incidente: se l’è andata a cercare, stava di sicuro tentando di entrare di nascosto. Anita non conosce Gioia, ma non importa: come per le sue investigatrici, basta un indizio ad accendere la sua intuizione. Deve capire cosa è successo veramente a Gioia, anche a costo di ficcare il naso in ambienti nei quali una brava ragazza e futura sposa non metterebbe mai piede. Perché la giustizia può nascondersi nei luoghi più impensabili: persino fra le pagine di un libro.”

Titolo: Il quaderno delle parole perdute di Pip Williams.
Uscita: Il 20 maggio 2021.
Pagine: 432.
Editore: Garzanti.
Trama: “Oxford. Lo Scriptorium nel giardino segreto è il luogo preferito della piccola Esme. Lì, nascosta sotto un immenso tavolo di legno, ruba parole scritte su bianchi fogli. Parole che il padre lessicografo scarta mentre redige il primo dizionario universale. Più Esme cresce, più capisce che le definizioni che non compariranno nel lemmario ufficiale hanno qualcosa in comune: parlano delle donne, del loro modo di essere, delle loro esperienze. Parlano della sorellanza, dell’amore che non è solo possesso, dell’essere compagne in una lotta comune. Escluderle significa non dar loro una voce, guardare il mondo da un unico punto di vista, soffocare possibilità e speranze. Eppure c’è chi fa di tutto per farle scomparire per sempre. Anni dopo, Esme è determinata a fare in modo che questo non accada. Per tutta la vita ha collezionato quelle parole con l’intenzione di proteggerle, perché ha un sogno: scrivere un dizionario delle donne, che restituisca a ciò che è andato perduto il rispetto che merita. Per farlo deve combattere contro chi non la pensa come lei. Ma a darle coraggio ci sono tutte le donne che da secoli non aspettano altro che far parte della storia e non essere dimenticate. Un romanzo che, prendendo spunto dalla storia vera della nascita dell’Oxford English Dictionary, scrive un inno all’importanza delle parole e dei libri. Un inno al diritto delle donne di rivestire un ruolo centrale nella cultura e nella società. Una storia che unisce al fascino intramontabile dell’ambientazione accademica di Oxford e Cambridge un messaggio di potente attualità.”

Titolo: Di mondi diversi e anime affini di Mohamed Ismail Bayed e Raissa Russi.
Uscita: Il 18 maggio 2021.
Pagine: 208.
Editore: DeAgostini.
Trama: “Una storia di formazione autentica e toccante, che spazza via i luoghi comuni con una ventata di freschezza e sa trasformarsi in un messaggio universale. Si può crescere nella stessa città, camminare per le stesse strade, incontrare le stesse persone, ma vivere storie così lontane da sentirsi abitanti di due mondi diversi. Quella di Mohamed è la storia di un bambino che impara troppo presto a conoscere sulla propria pelle l’ostilità dettata dall’ignoranza, la cattiveria del branco e l’ipocrisia degli adulti. Un bambino dagli occhi grandi, pieni di sogni, che desidera provare quel senso di appartenenza e calore che ci fa sentire “a casa” e costruire un futuro migliore per sé e per la sua famiglia. Quella di Raissa è la storia di una bambina circondata da una bolla di amore e protetta da tutto ciò che è “diverso”, che si apre al mondo piena di curiosità e domande e vuole imparare a camminare sulle proprie gambe. Una bambina con un universo interiore vorticoso, che cerca una lente per mettere a frutto il suo talento e a fuoco il suo futuro. Due strade parallele che curvano l’una verso l’altra, sfiorandosi, fino ad arrivare a intrecciarsi e diventare una. Due anime affini che si riconoscono. Due “io” che diventano un “noi”. Perché, anche se si proviene da mondi diversi, si possono vivere le stesse emozioni: le paure, l’insicurezza, la fatica nell’accettazione di sé, la voglia di farcela, la capacità di sorridere, il desiderio di amare. Quella di Mohamed e Raissa è la storia di due ragazzi che si innamorano e affrontano insieme tutte le esperienze di una giovane coppia, scoprendo passioni in comune e quelle piccole diversità che ci rendono unici. Ma che imparano anche cosa significa lottare quotidianamente contro l’odio e i pregiudizi, e scelgono di non restare in silenzio, ma di usare l’autoironia come unica arma, trasformando le difficoltà in un’occasione di crescita personale e la loro storia in un punto di riferimento per tanti ragazzi e ragazze come loro. Per aprire insieme il primo capitolo di una storia nuova.”

Titolo: Il risveglio. Quattro di Luca Farru.
Uscita: Il 18 maggio 2021.
Pagine: 384.
Editore: Sperling & Kupfer.
Trama: “Siete l’unica speranza che ha il mondo di sconfiggere Serafyn ed evitare che spalanchi le porte degli Inferi. Sei pronto a rischiare tutto per opporti al male? Cody, Matt, Rose e Sybil sono quattro ragazzi che vivono in città lontanissime tra loro – rispettivamente a Vancouver, New York, Milano e Singapore – e che conducono esistenze diametralmente opposte. Sennonché, un giorno, tutti loro notano sulla pelle l’apparizione di un marchio insolito e cominciano ad avere strane visioni, oltre a manifestare poteri inspiegabili. Ed è allora che il velo che separa naturale e soprannaturale si squarcia, e i ragazzi scoprono di essere presi di mira dai seguaci di Serafyn, un antico demone che dominava il reame oscuro di Inferium, e che è stato sconfitto in passato dalle forze del bene, di stanza a Nuramen e guidate dalla regina Melania. Tra fughe rocambolesche, addestramenti serrati e scoperte sconvolgenti, i Quattro dovranno lasciare che il loro destino si compia. Riusciranno a impedire il ritorno di Serafyn e a salvare chi amano? Dopo aver conquistato Wattpad, approda in libreria “Il risveglio”, primo volume di “Quattro”, saga urban fantasy tutta italiana di Luca Farru, che non solo racconta di soprannaturale, magia e poteri incredibili, ma anche di legami famigliari, amore e amicizia.”

Titolo: L’evoluzione di Andromeda (#2) di Michael Crichton e Daniel H. Wilson.
Uscita: maggio 2021.
Pagine: 360.
Editore: Garzanti.
Trama: “Andromeda è tornata. La microparticella extraterrestre, approdata anni prima sulla Terra, ha subito una mutazione. I biofisici del progetto Wildfire, che l’hanno studiata nel tempo, erano convinti di averla debellata, cancellando per sempre il rischio che il genere umano si estinguesse. Ora, però, Andromeda si sta diffondendo, ed è ancora più aggressiva: il suo potere distruttivo è al più alto livello mai registrato. A scoprire la sua evoluzione è stato un drone, che ha fotografato una strana anomalia, una sconosciuta massa oscura, sorvolando gli anfratti più remoti della foresta amazzonica. Lì, dove il sole non filtra mai. Lì, dove l’uomo soggiace inerme alla potenza della natura. Lì, dove la tecnologia riesce a malapena ad arrivare. Il governo degli Stati Uniti non può fare altro che inviare sul posto una nuova squadra di esperti per investigare la minacciosa presenza. Intelligenza artificiale e avanzati sistemi di analisi e raccolta dati sono gli strumenti di cui è stata dotata. Lo scenario che si trova davanti è devastante: la microparticella ha sterminato i primati e la popolazione indigena locale. Pochissimi i sopravvissuti. Occorre fare di tutto per ostacolare il suo propagarsi. Ma la nuova Andromeda cresce a velocità incontrollabile e, se gli esperti non troveranno al più presto un modo per fermarla, questa volta per l’umanità non ci sarà scampo.
Michael Crichton è un autore culto da duecento milioni di copie vendute nel mondo. Nessuno come lui sa raccontare la realtà sotto il segno della scienza e della tecnologia. Sempre attuale, sempre capace di parlare dei temi più scottanti, dal clima alle minacce che incombono sulla natura, all’evoluzione. Una nuova avventura che è il seguito di un libro che, quando venne pubblicato nel 1969, fu un bestseller assoluto. Una nuova avventura nel cuore della terra per salvare il nostro pianeta dalle minacce del cosmo e dell’uomo.”

Precedente Il bacio dell'ombra. (Vampire Academy 3) di Richelle Mead. Successivo Tutti pazzi per Netflix! The return!