Wonder di R.J. Palacio.

Titolo: Wonder di R.J. Palacio.
Titolo originale: Wonder.
Pagine: 288.
Editore: Giunti Editore.
Collana: Biblioteca Junior.
Trama: “È la storia di Auggie, nato con una tremenda deformazione facciale, che, dopo anni passati protetto dalla sua famiglia per la prima volta affronta il mondo della scuola. Come sarà accettato dai compagni? Dagli insegnanti? Chi si siederà di fianco a lui nella mensa? Chi lo guarderà dritto negli occhi? E chi lo scruterà di nascosto facendo battute? Chi farà di tutto per non essere seduto vicino a lui? Chi sarà suo amico? Un protagonista sfortunato ma tenace, una famiglia meravigliosa, degli amici veri aiuteranno Augustus durante l’anno scolastico che finirà in modo trionfante per lui. Il racconto di un bambino che trova il suo ruolo nel mondo. Il libro è diviso in otto parti, ciascuna raccontata da un personaggio e introdotta da una canzone (o da una citazione) che gli fa da sfondo e da colonna sonora, creando una polifonia di suoni, sentimenti ed emozioni. Età di lettura: da 11 anni.”




Recensione: “Avendo visto prima il film, sapevo già che come storia mi avrebbe fatto male e ho cercato di rimandarne la lettura il più a lungo possibile.
Ma Wonder mi chiamava dalla libreria e pretendeva con forza di essere sfogliato e conosciuto.
Non è facile leggere questo romanzo, perché la sua storia ti entra dentro e fa a pugni con il tuo cuore, il tuo stomaco e non puoi far altro che piangere ed entrare in empatia con August.
.
August è un normale bambino di 10 anni, come tutti ha passioni che gli riempiono le giornate.
Ama la scienza, ama leggere e giocare con i suoi amici.
August ha sempre studiato a casa, per via delle varie operazioni che ha dovuto fare.
Perché August ha una malattia che gli ha reso la faccia deforme e dopo i primi anni di vita dove la famiglia l’ha sempre protetto e tenuto lontano dal mondo, decidono di mandarlo alla scuola media.
Fin da piccolo è sempre stato abituato alle occhiatine che la gente intorno a lui gli lanciava, alle persone che voltavano lo sguardo quando passava lui.
Ai bambini che strillavano e gridavano al “mostro”.
Ma è terrorizzato di quello che potrebbe succedere a scuola e con ragione.
Saranno pochi i bambini gentili con lui, gli altri tra chi lo insulterà e prenderà in giro, chi invece lo ignorerà.
August capirà sulle sua pelle le cattiverie che i bambini sanno tirare fuori quando vogliono.
.
Una cosa che ho apprezzato sono stati i diversi punti di vista in cui è raccontata la storia.
Il lettore non troverà solo il punto di vista di August, ma anche di altre persone intorno a lui.
E questo permetterà al lettore di comprendere al meglio la storia, la situazione e tutte le vicende che si svolgono durante l’intero anno.
.
Wonder è una di quelle storie che vi farà male, che vi graffierà dentro, che toccherà le vostre corde più profonde.
Soprattutto chi è stata vittima di bullismo.
Questo romanzo vi farà piangere, arrabbiare, ridere, sognare e sperare per il meglio.”
Voto: 5/5.

Precedente Uscite di dicembre 2019. (Prima parte). Successivo La bambina misteriosa di Emma Fenu e Serena Mandrici.