Anteprima di Fidanzato part-time di Anna Zarlenga.

“«Non sono imbranata, è solo che le cose mi si mettono tra i piedi a tradimento».”

Titolo: Fidanzato part-time di Anna Zarlenga.
Uscita: Il 29 aprile 2021.
Pagine: 288.
Editore: Newton Compton Editori.
Genere: Romance. Chick-lit.
Costo: 9.99 cartaceo. 5.99 ebook.
Trama: “Dall’autrice del bestseller Spiacente, non sei il mio tipo
Lisa è una ragazza schiva e un po’ imbranata. Dalla sua scrivania osserva furtivamente il bel medico per il quale lavora come segretaria, sapendo che non riuscirà mai a rivelargli quello che prova. Un invito inaspettato da una ex compagna di scuola, che sta organizzando una rimpatriata con i vecchi amici, la mette improvvisamente di fronte a due verità che mal riesce ad accettare e che la fanno sprofondare nel malumore: non ha ancora realizzato niente nella vita e, soprattutto, è single. Ragion per cui sarà costretta a presentarsi da sola a quel rendez-vous. È troppo da sopportare. Occorre trovare una soluzione.
Mike lavora nella pizzeria che appartiene alla sua famiglia da generazioni. Sexy e desiderato, è soprannominato “Mike pizza e merengue”, per il modo disinvolto con cui impasta la pizza. La sua superficialità nelle relazioni amorose non piace però al nonno, che vorrebbe quindi affidare la gestione della pizzeria al fratello, ritenuto più “responsabile”. Anche Mike deve trovare una soluzione.
Lisa e Mike non potrebbero essere più diversi, eppure condividono un obiettivo: fingere di avere un partner. E allora, che la messinscena abbia inizio! Un piano semplice, efficace e indolore. O forse no?”

Ringrazio l’autrice annazarlenga per la copia digitale 😀


Recensione: “Dicono che uno dei mali al mondo sia il gruppo whatsapp delle mamme.
Ma in molti forse non sanno, chi per fortuna o chi perché ignora a priori, che c’è un altro male al mondo: il gruppo facebook degli ex alunni del liceo.
Oggetto: rimpatriata.
E’ forse uno degli incubi più frequenti nella maggior parte di noi.
C’è chi non ci pensa due volte, clicca su esci dal gruppo e ignora l’esistenza di tale evento.
E c’è chi anche desiderando ignorare tutto ciò, non può.
Ed è questo che succederà a Lisa, d’improvviso una notifica l’avverte di essere stata aggiunta in questo gruppo della loro classe di liceo e di essere invitata alla cena di rimpatriata per i dieci anni trascorsi dal diploma.
Lisa vorrebbe far finta di non aver letto, ma quando l’invito viene dalla tua ex migliore amica che all’epoca ti ha rubato il fidanzato, diventa un dovere mostrarle che la tua vita è andata avanti.
Peccato che Lisa non ha nulla da dimostrarle, non secondo i canoni di quella vipera.
Lisa è un’insegnante precaria, una segretaria part-time e neanche l’ombra di un fidanzato.
E l’uomo di cui è infatuata, sembra non notarla affatto.
A lei piace essere indipendente e aspettare l’uomo giusto.
Ma come può fare per quel +1 sull’invito?
.
Mike è un pizzaiolo in attesa di ereditare la pizzeria di famiglia.
Non ha nessuna intenzione di sposarsi e di mettere su famiglia, ama la vita indipendente così come gli piace avere storie da un momento e nulla più.
Eppure, il suo amato nonno minaccia di non dargli la pizzeria per cui lui ha sudato tutte le camice.
Il motivo?
Secondo suo nonno deve mettere la testa a posto e trovare una brava ragazza, assolutamente.
Come fare quindi per risolvere questo problema?
.
E’ qui che entrerà in gioco un sito strano di incontri.
Una didascalia che chiarisce che si cerca una storia part-time e qualche messaggio dopo ci si ritrova in ballo, a dover creare una storia su misura per fare credere alla propria nemica di avere il fidanzato perfetto e una vita perfetta.
E al nonno, di aver finalmente trovato la ragazza giusta con cui mettere su famiglia.
Ci crederanno le persone intorno a loro?
Riusciranno nell’inganno?
Ma soprattutto, riusciranno a tenere in mano le redini del gioco, oppure esso gli sfuggirà leggermente?
Inizialmente sarà difficilissimo, visto che Lisa e Mike si sono scontrati qualche sera prima di scriversi per caso via chat e il primo incontro non è stato dei migliori.
Ma le difficoltà aumenteranno con il passare del tempo, perché nonostante entrambi non faranno altro che ripetersi che è tutta una messinscena, tutta una finzione per raggiungere entrambi il proprio scopo.
Inizierà a essere estremamente difficile restare indifferente all’altro, quando tra una risata e l’altra, inizieranno a conoscersi profondamente e a parlare di se stessi, del proprio passato e forse, quello che è nato per gioco, potrebbe trasformarsi in qualcosa di vero.
Ma Lisa e Mike riusciranno a carpire i segnali dell’altro?
O saranno così presi dal recitare e dal convincere gli altri del loro show, da non accorgersi di nulla?
.
In più il lettore impara a conoscere i personaggi con calma, con gli stessi tempi che i due personaggi ci mettono l’un l’altro a conoscersi.
Inizialmente ci vengono presentati in un determinato modo, ma pian piano si capirà che dietro nascondono dei timori e anche delle sofferenze.
Lisa non ha mai avuto una famiglia che la incoraggiasse a perseguire i suoi sogni.
Ha sempre dovuto cavarsela da sola e lottare da sé, perché i genitori le hanno sempre remato contro e questo a portato a un leggero distacco da loro.
E sicuramente non è abituata al legame della famiglia di Mike.
Dalla sua parte inizialmente ha solo il suo migliore amico Marco.
Mentre Mike se da un lato ha sempre avuto una famiglia numerosa e affettuosa, dall’altro questa enorme e caotica famiglia, sa essere anche invadente ed esageratamente tradizionalista.
Mike ama lavorare nella pizzeria di famiglia, non si sente forzato o obbligato, ha sempre dato tutto se stesso, perché lo adora veramente.
E fin da piccolo ha sempre messo tutto se stesso per cercare di essere la persona adatta per ereditarla.
Eppure sente di non essere apprezzato appieno dalla sua famiglia, o meglio dire dal padre e dal nonno.
Pensano che il suo valore si debba misurare in base a se riesce a sposarsi e fare figli.
E’ questo fatto assurdo peserà tantissimo su di lui, che si sentirà giustamente offeso e in gabbia, in quanto al momento non ha nessuna intenzione di sistemarsi.
Ma soprattutto, non dovrebbe contare la sua bravura?
.
Una commedia esilarante, che mi ha ricordato molto “Ricatto d’amore” con Sandra Bullock e Ryan Reynolds e “The Wedding Date” con Debra Messing e Dermot Mulroney.
Una stile scorrevole, coinvolgente e divertente fin dalle prime parole scritte nere su bianco.
E’ facile immedesimarsi in Lisa, nella sua imbranataggine e nei suoi timori di non essere mai abbastanza, senza riuscire a vedere che ha anche dei pregi oltre ai difetti, e che forse siamo perfette così come siamo.
In molte scene il lettore si ritroverà letteralmente a piangere dal ridere, dove proseguire sarà difficile, quando continuerete ad immaginarvi le scene di fronte a voi,
Non è solo un romance divertente e romantico, con un pizzico di cliché tipici delle commedie romantiche che tutti abbiamo imparato a conoscere nel corso degli anni.
Ma ha anche messaggi profondi.
Messaggi che vogliono far comprendere al lettore che siamo perfetti così come siamo.
Che non dobbiamo cambiare il nostro modo di parlare, vestire ecc… per compiacere gli altri o i canoni della società.
Che quelli sbagliati sono chi giudica, critica, i chiusi di mente e i cattivi.
E che qualsiasi lavoro è dignitoso, che è meglio essere un pizzaiolo con sani principi, che un’arrivista perfida e odiosa.
.
Entrambi i personaggi maturano molto nel corso del mese. (qua leggeri spoiler!).
In parte da soli, rendendosi conto che forse hanno esagerato nel mettere su il tutto e che forse potrebbe sfuggire loro di mano il tutto.
In parte perché uno ha cambiato l’altro.
Lei prima di Mike era molto insicura, lui le ha insegnato a credere di più in se stessa.
Lui prima di Lisa non credeva nell’amore, non credeva al per sempre delle persone, grazie a lei, ha imparato che non tutte sono uguali e che l’amore esiste.
.
E’ il primo romanzo che leggo di Anna Zarlenga e sicuramente leggerò presto altro.
Sarebbe bellissimo uno spin-off con Maddalena come protagonista, mi incuriosisce molto come personaggio.
.
Finito il 23 aprile 2021.
Voto: 4.5/5.”

“«Ho capito che tu tieni molto all’opinione che gli altri hanno di te.
Purtroppo l’opinione degli altri influenza la nostra vita, è inevitabile. Sta a noi cercare di non restarne schiavi».”

Precedente New Moon: The Complete Illustrated Movie Companion. (Backstage). Successivo Il bacio dell'ombra. (Vampire Academy 3) di Richelle Mead.