Burrasca per tre di Marinella Gagliardi Santi.

Titolo: Burrasca per tre di Marinella Gagliardi Santi.
Pagine: 133.
Editore: Golem Edizioni.
Collana: Mondo.
Trama: “Burrasca per tre” è ambientato ai nostri giorni in un piccolo incantevole borgo ligure. La protagonista è Emma, una scrittrice in cerca di tranquillità, e di una casa editrice che pubblichi il suo ultimo romanzo, l’avventura di suo nonno, un ragazzo del ’99, nella Prima Guerra Mondiale. Emma, dopo un momento idilliaco, per un nuovo, inaspettato, amore, si trova coinvolta in eventi del tutto imprevisti: un personaggio ambiguo, un fatto di sangue violento, una pista terroristica, della droga nascosta in casa, una burrasca impetuosa, sconvolgono l’amenità del luogo e trasformano il suo quieto vivere con un susseguirsi di colpi di scena che la turbano profondamente. Burrasca per tre utilizza l’espediente del romanzo nel romanzo facendo procedere in parallelo la storia di Emma e alcune vicende storiche, peraltro reali, tratte da un diario di guerra scritto dal padre dell’autrice.”



Recensione: “Emma da poco trasferitasi in un paesino in provincia di Genova, per via di una casa ereditata dalla Zia.
Inizierà a riflettere su cosa fare della sua vita.
Esce da una relazione con un uomo che non l’ha mai capita veramente e mai sostenuta.
Ma ha sempre cercato di tarparle le ali e soffocarla con il suo egoismo.
Emma è una scrittrice e di conseguenza ha dedicato tanto tempo alla stesura del suo romanzo.
Romanzo che sta cercando di far conoscere, ma sembra che nessuna casa editrice sia interessata al suo lavoro.
Per lei non è solo una storia fatta di fatiche, notti insonni e uscite mancate per portarlo a termine.
Per lei è molto di più.
Perché è la storia del suo amato Nonno, presa da suoi appunti e racconti, dove scopre la storia di lui diciottenne in guerra.
.
La sua vita tranquilla viene stravolta da tre persone:
Dalla madre che continua ad assillarla sul rivolerla a Genova.
Dall’ex che non vuole lasciarla in pace.
E da un pescatore simpatico, sexy e misterioso, che un giorno per caso si è scontrato con lei
.
Ma sarà davvero un caso?
O un segreto si nasconde dietro alla sua presenza vicino a casa sua?
La vita di Emma a San Michele viene stravolta da un’intrusione in casa sua e niente sarà più come prima.
.
Un romanzo pieno di suspense, un thriller pieno di colpi di scena.
Una narrazione scorrevole e veloce, che alterna presente e momenti passati di suo nonno.
.
Da un’amante dei romanzi corposi come me, è difficile farmi amare dei romanzi brevi.
Eppure, quando ho letto la trama di questo romanzo, non avrei mai pensato che sarebbe riuscito a catturarmi fin dalle prime righe.
Scorrevole e piacevole fin da subito e si entra subito in sintonia con Emma.
Una donna che vorrebbe solo far avverare il suo sogno nel cassetto e avere il sostegno da parte delle persone che dicono di volerle bene.
.
Mi sembrava di essere una spettatrice nell’angolo vicino a casa sua.
Quella casetta rosa in riva al mare, in quella via così troppo silenziosa per i miei gusti e avevo la sensazione di osservare uno spaccato di vita di Emma.
.
Ho amato tantissimo questo romanzo e sono arrabbiata perché vorrei leggere di più.
Vorrei girare le pagine e trovare altro.
Mentre leggevo, avevo la sensazione di leggere un qualcosa di reale.
Era così emozionante quello che traspariva dalle parole, che non mi sembrava solo frutto di una fantasia.
Le sensazioni, le emozioni erano così tangibili.
E infatti, leggendo poi i ringraziamenti, mi sono resa conto che si, la storia del Nonno di Emma è presa dal padre dell’autrice.
.
Voto: 4.5/5.”

Precedente Shatter me di Tahereh Mafi. Successivo I Watson di Jane Austen.