Destroy Me e Unravel Me di Tahereh Mafi.


Titolo: Destroy Me (#1.5) di Tahereh Mafi.
Titolo Originale: Destroy Me.
Pagine: 109.
Editore: Harper Collins.
Trama: Questa novella non è stata tradotta in Italiano. “Perfect for the fans of Shatter Me who are desperately awaiting the release of Unravel Me, this novella-length digital original will bridge the gap between these two novels from the perspective of the villain we all love to hate, Warner, the ruthless leader of Sector 45.
In Tahereh Mafi’s Shatter Me, Juliette escaped from The Reestablishment by seducing Warner—and then putting a bullet in his shoulder. But as she’ll learn in Destroy Me, Warner is not that easy to get rid of. . .
Back at the base and recovering from his near-fatal wound, Warner must do everything in his power to keep his soldiers in check and suppress any mention of a rebellion in the sector. Still as obsessed with Juliette as ever, his first priority is to find her, bring her back, and dispose of Adam and Kenji, the two traitors who helped her escape. But when Warner’s father, The Supreme Commander of The Reestablishment, arrives to correct his son’s mistakes, it’s clear that he has much different plans for Juliette. Plans Warner simply cannot allow.
Set after Shatter Me and before its forthcoming sequel, Unravel MeDestroy Me is a novella told from the perspective of Warner, the ruthless leader of Sector 45.”

Recensione: “Purtroppo questa novella non è stata tradotta in Italiano, quando invece è importante per capire al meglio certe situazioni che vanno ad inserirsi nel primo volume.
Questa novella è un po’ contrastante.
Perché Warner sembra essere sempre lo stesso cattivo che si dimostra nel primo romanzo, e infatti continua a non piacermi.
Ma ci sono alcuni momenti che ti fanno quasi leggermente dubitare.”
Finita l’8 novembre 2016.
Voto: 2/5.


Titolo: Unravel Me (#2) di Tahereh Mafi.
Titolo originale: Unravel Me.
Pagine: 540.
Editore: Rizzoli.
Collana: Rizzoli,
Trama: “Juliette è sfuggita alla Restaurazione e al suo leader che intendeva usarla come arma. Da quando vive al Punto Omega è libera di amare Adam, ma non sarà mai libera dal proprio tocco letale, né da Warner, che la desidera più di quanto lei credesse possibile. Tormentata dal passato e incapace di pensare al futuro, Juliette sa che dovrà compiere delle scelte difficili. Accettare il proprio potere distruttivo per metterlo al servizio della resistenza e, soprattutto, allontanare Adam pur amandolo con tutta se stessa.”




“La solitudine è una strana cosa.
Ti si avvicina strisciando, silenziosa e furtiva, si siede al tuo fianco nel buio e mentre dormi ti accarezza i capelli. Ti avvolge le ossa, stringendoti fin quasi a strozzarti. Ti lascia le menzogne nel cuore , ti si sdraia accanto di notte, risucchia la luce da ogni angolo. E’ una compagna sempre presente, che ti stringe la mano e ti trascina giù mentre lotti per alzarti.
Ti svegli al mattino e ti domandi chi sei. Non riesci a addormentarti la sera e rabbrividisci. Dubiti dubiti dubiti
Lo faccio
Non lo faccio
Dovrei forse farlo
Perché non lo faccio
E anche quando sei pronta a lasciarti andare. Quando sei pronta a liberarti. Quando sei pronta a diventare una persona nuova. La solitudine è una vecchia amica che ti sta accanto nello specchio, ti guarda negli occhi, ti sfida a vivere senza di lei. Non trovi le parole per lottare
contro te stesso, per lottare contro le voci che ti urlano in faccia che non sei abbastanza non lo sarai mai e poi mai.
La solitudine è una compagna di viaggio abietta e rancorosa.
A volte non vuole proprio mollarti.”

Recensione: “Qui in Italia questo secondo volume si è fatto attendere moltissimo e sicuramente c’era molta aspettativa dopo in finale pieno di colpi di scena di Shatter Me.
Juliette, Adam e James, scoprono che il mondo non è quello che sembra.
Ma che c’è molto di più nascosto negli angoli più bui.
Juliette non è l’unica ad avere un dono, altre persone hanno un potete speciale che li caratterizza e non si sentirà più sola al punto Omega.
Ma non solo, altre verità verranno fuori tra quei corridoi.
Anche Adam si scoprirà avere un potere e cercherà di controllarlo, anche per poter stare con Juliette.
Castle non è il solo capo del punto Omega, ma è Kenji quello che si prende la maggior parte delle responsabilità.
Kenji ha un grosso peso sulle sue spalle, nel frattempo nascerà una bella amicizia tra lui e Juliette.
Adam pensa finalmente di essere al sicuro, ma la Restaurazione è sempre in agguato, pronta ad afferrare la prima occasione per catturare Juliette e farla diventare la loro arma.
Inizierà così l’addestramento di Juliette, per scoprire finalmente che cosa è lei, cos’è il suo potere e se potrà mai controllarlo.
Riuscirà Juliette a controllare il suo potere e a prepararsi per l’inevitabile?
Riuscirà prima o poi a toccare qualcun altro, o sarà condannata per sempre?
Mentre Juliette sarà alla scoperta di se stessa, dovrà anche capire se i suoi sentimenti verso Adam sono d’amore o solo di amicizia.
Lo ama, oppure si è lasciata condizionare dall’aver bisogno di un contatto umano con qualcuno?
Nel frattempo la tranquillità viene interrotta dalla cattura di Warner, dove cercano di scoprire i segreti della Restaurazione e di cosa sono capaci.
Castle nonostante tutto vorrebbe aiutarlo per via del suo potere, mentre Adam non riesce a comprenderne il motivo.
L’ossessione di Warner nei confronti di Juliette è sempre più enorme, e lei dovrà imparare a farne i conti.
In un colpo di scena dietro l’altro, Juliette dovrà comprendere cosa fare della sua vita.
Se vivere tranquilla al Punto Omega o combattere insieme a loro, nella Resistenza che stanno facendo alla dittatura della Restaurazione.
Riusciranno ad essere pronti alla guerra imminente?
Mentre migliora dal punto di vista caratteriale, diventando più forte, sicura di se, combattiva e lasciandosi indietro la ragazza spaventata che era durante il primo romanzo.
Non ho apprezzato il suo comportamento all’interno di questo secondo volume.
Durante la storia mentirà più volte ad Adam, dicendo che lo fa per il suo bene, quando invece lo fa per proteggere se stessa.
Sono rimasta delusa dal suo comportamento verso Adam, mentre inspiegabilmente si avvicina a quel pazzo di Warner.
Ma la verità sarà davvero quella che sembra?
Il pericolo è dietro le porte, e sta con il fiato sul collo a tutti loro.
E Juliette riceverà aiuto dove meno se lo aspetterà e dovrà fare la sua scelta e dare finalmente una risposta a se stessa e agli altri coinvolti.
Un secondo volume emozionante, intrigante, che tiene il lettore incollato al libro e allo stesso tempo ha quel sapore dolce amaro di bellezza e rabbia.
Consiglio.
Finito il 23 gennaio 2017.
Voto: 4/5.

Precedente Sanditon di Jane Austen. Successivo Il grande Gatsby di Francis Scott Fitzgerald.